ELEZIONI POLITICHE DEL 04 MARZO 2018 – Termini e modalità di esercizio dell’opzione degli elettori residenti all’estero per il voto in Italia

In occasione delle elezioni politiche gli elettori italiani residenti all’estero, ai sensi della legge 27 dicembre 2001, n. 459 e del D.P.R. 2 aprile 2003, n. 104, votano per corrispondenza per eleggere i propri rappresentanti alla Camera dei deputati e al Senato della Repubblica scegliendoli fra i candidati che si presentano nella propria ripartizione  della circoscrizione Estero. La predetta normativa, nel prevedere la modalità di voto per corrispondenza da parte di tali elettori- i cui nominativi vengono inseriti d’ufficio nell’elenco degli elettori residenti all’estero – fa comunque salva la possibilità dei medesimi elettori di optare per il voto in Italia, in favore di candidati della circoscrizione nella quale è ricompreso il proprio comune d’iscrizione nelle liste elettorali. L’opzione è valida solo per una consultazione elettorale. Di seguito si riporta una nota informativa relativamente a termini e modalità di esercizio dell’opzione nonchè il modello predisposto dal Ministero degli Affari Esteri.